UN UOMO. UN BUNKER. UN ORSO DI PELUCHE

A man. A bunker. A teddy bear

Un uomo cerca di sfuggire a un'epidemia mondiale di rabbia rifugiandosi in un bunker. Insieme a lui, nel silenzio di cemento che lo circonda, c'è un orsacchiotto di peluche di nome Mordred, unico suo compagno nell'isolamento forzoso. Lo strano rapporto di "amicizia" che si instaura tra l'uomo e il pupazzo, però, diverrà presto qualcosa di molto pericoloso.

A man tries to escape from a world epidemic of anger by taking refuge in a bunker. With him, in the silence of concrete that surrounds him, is a teddy bear named Mordred, his only companion in the forced isolation. The strange "friendship" that develops between the man and teddy bear, however, will soon become something very dangerous.

BUNKER, primo esperimento di narrazione seriale per Vittorio Gazzera, continua il discorso sulla percezione della realtà già avviata ne L'UOMO DAL FIORE IN BOCCA (2013), portandolo alle estreme conseguenze: un solo personaggio in una sola location, costretto a interagire con due non-personaggi (un orso di peluche e una voce al telefono) che pretendono con veemenza uno status di realtà che solo il protagonista, consapevolmente, può concedere loro.

Come per i lavori precedenti, anche BUNKER è un progetto assolutamente NO BUDGET, per il quale non sono stanziati fondi di nessun genere. Le spese di produzione, comunque molto basse, non superano i 100€ (per coprire i costi dell'orsacchiotto di peluche e del vitto fuori sede), mentre la location viene gentilmente concessa a titolo gratuito.

Christian La Rosa torna a vestire i difficili panni del protagonista: ruolo reso ancora più impegnativo dal fatto di essere l'unico attore in carne ed ossa sulla scena e di avere come comprimari esclusivamente delle voci fuori campo. La lunga permanenza nel bunker prevede, inoltre, progressivi cambiamenti fisici del protagonista, come la crescita della barba e dei capelli, e sono disponibili solo 5 giorni per le riprese, causa impegni lavorativi di altra natura: si opta, allora, per girare gli episodi a ritroso, dall'ultimo al primo (ricalcando inconsapevolmente il processo di scrittura di REWIND), con progressivi accorciamenti di barba e capelli e, di volta in volta, allestimenti coerenti del set.

Girati in 5 giorni, i 12 episodi della serie vengono interamente ridoppiati in studio per ottenere la migliore qualità e controllo dell'audio possibile. Per lo stesso motivo, anche il sound mixing (suoni ambientali e rumori) è frutto di un intenso lavoro di post-produzione in studio, a livello totalmente artigianale.

La colonna sonora viene invece realizzata prendendo contatti con moltissimi artisti da tutto il mondo (e talvolta parlando con i loro manager). Sono più di 20 i musicisti internazionali (dagli Stati Uniti alla Francia, dall'Italia al Brazile, dalla Danimarca a Israele,...) che, nonostante vendano online la loro musica, concedono GRATUITAMENTE i diritti di sincronizzazione, credendo nel progetto e continuando la filosofia "NO budget" di questa serie.

La post-produzione (montaggio audio e video, color correction, sound mixing, direzione del doppiaggio, promozione, distribuzione,...), in parte continuata anche durante la messa online dei primi episodi, viene gestita interamente da Vittorio Gazzera, come avvenuto nelle produzioni precedenti. I 12 capitoli settimanali della stagione autoconclusiva di BUNKER vengono rilasciati su YouTube a partire dal 14 novembre 2014. Dopo una pausa natalizia coincidente con la messa online dell'episodio 006, si conclude il 13 febbraio 2015.

BUNKER, first web series by Vittorio Gazzera, continues the discussion on the perception of reality already started in L'UOMO DAL FIORE IN BOCCA (2013), taking it to extremes: one character in one location, forced to interact with two non-characters (a teddy bear and a voice on the phone) that vehemently claim a status of reality that only the protagonist, consciously, can grant them.

As with previous works, BUNKER is absolutely a NO BUDGET project, for which funds of any kind are not allocated. Production's costs, still very low, are not exceeding € 100 (covering the costs of a brand new teddy bear and for the offsite meals), while the location is courtesy granted without charge.

Christian La Rosa reprises the difficult lead role: role even more challenging by the fact of being the only actor in the flesh on the scene and have only voiceovers as supporting actors. The long stay in the bunker also provides for progressive physical changes of the protagonist, as the growth of beard and hair, and only 5 days of shooting are available, due to other work commitments: then, the production choose to shot the episodes from the last to the first (unconsciously echoing the writing process of REWIND), with progressive shortening of hair and beard, and consistent arrangements of the set.

Shot in 5 days, the 12 episodes of the series are completely redubbed in studio to get the best possible audio quality and control. For the same reason, even the sound mixing (ambient sounds and noises) is the result of an intensive post-production, totally handmade.

The soundtrack is made instead making contact with many artists from all over the world (and sometimes talking to their managers). More than 20 international musicians (from the United States to France, from Italy to Brazil, from Denmark to Israel,...) which, although they sell their music online, grant the synchronization rights FOR FREE, believing in the project and continuing the "NO budget" phylosophy of this series.

Post-production (audio and video editing, color correction, sound mixing, dubbing direction, promotion, distribution,...), in part continued during the broadcasting of the first episodes, is run entirely by Vittorio Gazzera, as happened in previous productions. The 12 weekly chapters of BUNKER's self-contained season are released on YouTube since 14 November 2014. After a Christmas break coincident with the broadcast of episode 006, the series ends on February 13, 2015.

Per saperne di più...

TITLE: BUNKER

YEAR OF PRODUCTION: 2014

CREATED BY Vittorio Gazzera

NO. OF SEASONS: 1

NO. OF EPISODES: 12

RUNNING TIME: 10 minutes/episode

CREATED, WRITTEN AND DIRECTED BY Vittorio Gazzera

PICTURE FORMAT: 16/9 HDTV

ORIGINAL RUN: November 14, 2014 - February 13, 2015

STARRING: Christian La Rosa, Vittorio Gazzera, Luca Centorame

EXECUTIVE PRODUCER: Vittorio Gazzera

CO-EXECUTIVE PRODUCER: Christian La Rosa

ASSISTANT TO DIRECTOR: Luca Centorame

COSTUMES, HAIRS & MAKE-UP: Christian La Rosa

SET DECORATOR: Vittorio Gazzera

ASSISTANT TO SET DECORATOR: Luca Centorame

CAMERA OPERATOR: Vittorio Gazzera

MUSIC BY (in alphabetical order): Adi Goldstein, Agate Rollings, Antti Martikainen, Basilisk, Blear Moon, Chris Zabriskie, Domicile, Fantasmafoto, Juleah, Lee Rosevere, MotherCar, myuu, Patricia Wake, Phaeleh, r.roo, Remete, Sam Brown, Schemawound, Sleep Dealer, Søren Bebe Trio, Stray Theories, This patch of sky, Voytek Pavlik, Zalys

DUBBING & SOUND MIXER: Vittorio Gazzera

ASSISTANT TO DUBBING MIXER: Christian La Rosa

LOCATIONS: Luca Arnetta, Patrizia Abbate Daga, Stefania Abbate Daga

SPECIAL THANKS TO Marco Gazzera

ROME WEB AWARDS 2015

Best Thriller Poster (winner)

Best Thriller Cinematography (winner)

Best Cliffhanger Scenes (winner)


MIAMI WEB FEST 2015

Best soundtrack (nomination)


LA SERRA TREMA 2015

Best Series (official selection)


SICILY WEB FEST 2015

Best Series (official selection)


RIO WEB FEST 2015

Best Drama (nomination)

Best Actor - Christian La Rosa (nomination)


WEB SERIES WORLD CUP 2015

Best Series (official selection)